San Valentino: 5 consigli per una serata (più che) perfetta

San ValentinoTutti gli innamorati aspettano con impazienza quel giorno che, per i single, sarebbe da bannare dal calendario: 14 febbraio, San Valentino. Perchè là fuori, da qualche parte nel mondo, ci sono ancora gli inguaribili romantici che amano le coccole, i baci rubati, le sorprese e i regali da fare alla dolce metà.

Se in passato la festa veniva ricordata solo da noi donne, oggi sono sempre di più gli uomini che, vuoi per cliché, o per codardia, o perchè hanno qualcosa da farsi perdonare, arrivano a casa con l’immancabile mazzo di rose rosse. O magari lo fanno semplicemente perché, in fondo, sono davvero innamorati. E se è così, sanno organizzare una serata davvero romantica, che sorprenderà anche la più scettica delle fidanzate.

Ecco i consigli per un San Valentino perfetto.

San Valentino, l’amore in 5 mosse

#1: colazione a letto

Il buongiorno si vede dal mattino, o almeno dicono… quindi perché non portare la colazione a letto alla propria metà? Spremuta d’arancia, croissant appena sfornati (vanno bene anche presi dal bar sotto casa) e ovviamente una rosa, magari accompagnata da un post-it con frasi carine. Spontanee, ovviamente, non a mo’ di Baci Perugina, che suonerebbero così ovvie e poco originali.

Ammettiamolo, a tutti piace un dolce risveglio specie prima di correre al lavoro e iniziare l’ennesima giornata stressante.

#2: cena a lume di candela

San Valentino- cena romanticaClassica, ma mai scontata. Meglio se organizzata a casa, in intimità, davanti a un piatto cucinato con tanto amore, Tovaglioli rossi, luci soffuse, un cioccolatino a forma di cuore come dolce, due candele, musica jazz in sottofondo e voilà… il miglior modo di iniziare una serata passionale.

#3: film strappalacrime

I film dove l’amore trionfa sempre sono un must da vedere con proprio partner, specie per coloro che non amano il genere e che quindi solitamente preferiscono un genere diverso. Gli intramontabili, ovviamente, sono Colazione da Tiffany, con quel Moon River che ha conquistato intere generazioni, o Guardia del corpo, con bacio obbligatorio sulla colonna sonora. Che quel “I will always love you” sia un po’ come una promessa.

#4: musica romantica (ma non tagliavene)

Anche la musica, a quanto pare, gioca un ruolo fondamentale a San Valentino, che sia durante o dopo cena. Italiana o straniera poco importa, basta che faccia emozionare e trasmetta amore ad ogni singola nota. Tra le più belle in assoluto, la sensualissima When a man loves a woman di Michael Bolton, o Can’t help falling in love with you, di un certo Elvis Presley, usata anche dalla Disney nei titoli di coda di Lilo& Stitch. C’è forse qualcosa di più romantico della magica di zio Walt? Impossibile…

# 5: fuga romantica

Un must, non solo per San Valentino, è sicuramente una toccata e fuga romantica in una capitale europea– non per forza Parigi, ma anche Praga e Barcellona sanno essere il tempio dell’amore!- o alla spa. Le terme di coppia, con aperitivo e champagne a bordo piscina, sono un’alternativa accativante per concludere una giornata (magari) stressante al lavoro. Provare per credere!

San Valentino: il 14 febbraio ogni giorno

Il regalo migliore è saper mettere in pratica questi 5 consigli più volte l’anno, in modo che l’amore si mantenga acceso non solo un giorno su 365, ma molto di più. I piccoli gesti sono quelli che fanno la differenza, e che fanno capire all’altra persona che è amata, coccolata e desiderata.

E niente scatola di cioccolatini, che sa molto di Forrest Gump!

San Valentino anticipato? Sì, a capodanno, ad esempio

San Valentino-cuoriPerché non abbattere tutti i cliché e festeggiare la festa degli innamorati un mese e mezzo prima, a capodanno? Non porta male, come fare gli auguri di compleanno prima, anzi, si ha forse più tempo per gustarsi il tempo insieme.

Un weekend per l’ultimo dell’anno, magari a Lubiana, città in bilico tra il romanticismo asburgico e la durezza dell’Est Europa.